lingue

italiano
Disattenzioni (2000-2003)

La parola “disattenzione” si riferisce alle cose quotidiane che percepiamo distrattamente, come la luce che entra attraverso le finestre.Disattenzioni è una serie di piani-sequenza sulla variazione della luce nel tempo, la luce che appare e scompare. Ancora una volta siamo in un interno, nel mio studio e ancora una volta ho ripreso un fenomeno minimo, il variare della luce proiettata sul muro del mio studio, ma qui c’è anche l’evocazione indiretta dell’ambiente esterno, del movimento del sole.Questi sono video basati sulla percezione pura, focalizzati sul territorio liminare tra l’interno e l’esterno.Questi video riguardano anche la precarietà – l’instabilità e anche l’ambiguità che è uno degli elementi importanti del mio lavoro – come solidità e leggerezza, materiale e immateriale, effimero e duraturo, quotidiano e magico.